News

Ecco la nuova Ferrari SF21

È arrivata la nuova Ferrari di Formula 1 è arrivata. Maranello ha tolto i veli alla SF21, la monoposto per la stagione 2021. La vettura è un’evoluzione della SF1000 con interventi orientati soprattutto a migliorare l’aerodinamica al retrotreno, dove sono stati rivisti completamente il cambio e l’uscita dei flussi. Ma le novità sono anche nel motore, tallone d’achille della scorsa stagione, che ora è accreditato di circa 35 CV in più rispetto alla Power Unit della SF1000.

La colorazione della livrea è particolare, con la parte posteriore in amaranto che sfuma verso il classico rosso Ferrari.

La nuova monoposto è stata svelta a Maranello dal Team Principal Mattia Binotto e dalla nuova coppia di piloti formata da Charles Leclerc e Carlos Sainz jr.

Nuovo calo a febbraio

Il mese di febbraio 2021 si chiude con 142.998 immatricolazioni di auto nuove, denotando un calo del 12,3% sullo stesso periodo 2020. I volumi del bimestre 2021 arrivano a 277.145 unità, con una variazione negativa del -13,1% rispetto alle 318.991 unità dello stesso periodo dell’anno precedente.

“La perdita registrata a febbraio evidenzia che stiamo fronteggiando una situazione di mercato di oggettiva difficoltà, attenuata solamente dagli incentivi introdotti dalla Legge di bilancio 2021 e se guardiamo ai dati del 2019, la realtà dei numeri è ben peggiore: la flessione è del -19,9% sul mese e -19,5% da inizio anno”, dichiara Adolfo De Stefani Cosentino, Presidente di Federauto, la Federazione dei concessionari auto.

Cosentino ha quindi posto il tema del rifinanziamento degli incentivi della fascia 61-135 g/km di CO2, le cui risorse sono già state impegnate per oltre il 61% e termineranno nelle prossime settimane, quindi ben prima della naturale scadenza stabilita dalla legge per il loro utilizzo.

Nasce il gruppo Stellantis

Il 16 gennaio scorso Stellantis è diventata una realtà. E da subito è stato adottato un sistema di governance efficiente con un “Top Executive Team”.

Il CdA di Stellantis è composto da due amministratori esecutivi, John Elkann (presidente) e Carlos Tavares (Chief Executive Officer). A loro si aggiungono nove amministratori non esecutivi: Robert Peugeot (vicepresidente), Henri de Castries (senior independent director), Andrea Agnelli, Fiona Clare Cicconi, Nicolas Dufourcq, Ann Frances Godbehere, Wan Ling Martello, Jacques de Saint-Exupéry e Kevin Scott. Sin dal primo giorno nove comitati di governance garantiranno una struttura operativa efficiente che includerà performance e strategia a livello aziendale, pianificazione, regioni, produzione, marchio e stile.

Il Ceo di Stellantis Carlos Tavares ha dichiarato: «Questo Team altamente competitivo, impegnato ed equilibrato farà leva sulle sue competenze congiunte e sui diversi background per guidare Stellantis affinché divenga un’azienda d’eccellenza».

Mobil nuovo partner di UniAuto

La realtà UniAuto, formata da una capillare rete di operatori postvendita automotive, presenta delle interessanti opportunità di partnership con aziende che operano nel settore. Dopo altre importanti collaborazioni, molte delle quali ormai pluriennali e diverse in essere da diversi mesi, è stato stretto un accordo con uno dei maggiori players della lubrificazione. E’ stato infatti siglato l’accordo di collaborazione con Exxon Mobil, una partnership che porterà certamente vantaggi ad entrambe le parti.

Nella foto: Guido Bronchi, concessionario Mobil e Oreste Ruggeri, presidente UniAuto, all’interno del grandioso deposito Bronchi di Bertinoro (FC)

UniAuto ad Autopromotec con la macchina del tempo.

Un ponte tra passato e futuro, questo il progetto di UniAuto simboleggiato dalla DeLorean esposta allo stand UniAuto ad Autopromotec. L’Esposizione Biennale dell’Automotive Aftermarket apre i battenti il 22 maggio, pronta ad accogliere migliaia di operatori del settore. Siamo nel Padiglione 29 Stand G2. I consorzi aderenti ad UniAuto sono impegnati a ottimizzare il loro servizio con nuovi strumenti tecnologici, ed a sviluppare nuove forme di collaborazione operativa tra i concessionari.

È tempo di nuove Sinergie sul modello dei Consorzi.

I Consorzi per la distribuzione dei ricambi sono una forma di associazionismo operativo che ha avuto un grande successo fra i concessionari in questi anni. Un’idea nata 25 anni fa, che non è stata seguita da altre auspicate forme di aggregazione su altri settori della vita della concessionaria. Oggi i tempi sono maturi per intraprendere questa strada e sviluppare nuove iniziative. Se ne è discusso mercoledi al Dealer Day nel workshop organizzato da UniAuto con la collaborazione di Agos. Dopo un’introduzione di Oreste Ruggeri, presidente UniAuto, sono intervenuti Adolfo De Stefani Cosentino (presidente Federauto), Aurelio Pagani (amministratore delegato CRF), Valerio Papale (Head AGOS Automotive), Andrea Vistarini (amministratore delegato SDR).

News Recenti

Ecco la nuova Ferrari SF21

del 17 Mar 2021

Nuovo calo a febbraio

del 02 Mar 2021

Nasce il gruppo Stellantis

del 19 Gen 2021

Mobil nuovo partner di UniAuto

del 23 Set 2019

UniAuto ad Autopromotec con la macchina del tempo.

del 20 Mag 2019